CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI DI CORSA IN MONTAGNA: Matteo Bardea argento negli allievi, seconda Polisportiva Albosaggia tra le società

Domenica mattina a Limana (Belluno), in una splendida giornata di sole e di caldo, sono andati in scena i Campionati Italiani Giovanili di Corsa in Montagna. Contrariamente alle scorse edizioni, dominate in lungo e in largo dalla selezione lombarda, quest’anno a farla letteralmente da padrone è stata la Rappresentativa del Trentino, con 3 vittorie individuali nelle 4 gare disputate. Le classifiche a squadre U16 dicono Veneto per la combinata cadetti/e, così come per il Campionato Italiano Cadette; tra i pari età al maschile ha trionfato la selezione del Trentino. Tra gli U18 hanno primeggiato al maschile gli atleti della Podistica Valle Varaita e al femminile i trentini dello Sportclub Merano. La Lombardia si è comunque ben difesa sia a livello individuale che di squadra: nella classifica per regioni Cadetti/e è arrivato un quarto posto, appena ai piedi del podio.

 

CADETTE – Nella gara da 2380m, vinta dalla veneziana Beatrice Casagrande, la migliore atleta lombarda è Alina Scottoni (G.S. Valgerola Ciapparelli), che difende al meglio i colori lombardi con un nono posto individuale; alle sue spalle, ad un passo dalla top ten, taglia il traguardo Alice Ratti (Atl. Valle Brembana), che non vestiva i colori della rappresentativa regionale, ma riesce a cogliere un’importante undicesima piazza. Ventesima posizione per la seconda rappresentante lombarda in gara, Maria Gusmeroli (G.P. Talamona), mentre è ventisettesima un’altra individualista, Valentina Tognini (Pol. Albosaggia). In fila, dalla trentuno alla trentatré, ci sono Irene Gusmeroli (C.S.I. Morbegno), Greta Carrara (Atl. Valle Brembana) e Alessandra Perlotti (Atl. Vallecamonica), mentre è trentaseiesima la terza atleta di rappresentativa, Rossella Ghilotti (Atl. Alta Valtellina).

 

CADETTI – Con gli U16 maschili comincia il domino trentino, con Francesco Ropelato che distrugge letteralmente la concorrenza, producendosi in un assolo che gli propizia ben 40” di vantaggio sui suoi inseguitori. Il migliore lombardo, Francesco Bongio (C.S.I. Morbegno, in gara con i colori della Lombardia), rimane ai piedi del podio, tagliando il traguardo in quarta posizione. Alle sue spalle c’è Oliviero Curti, individualista con la canotta del G.P. Santi Nuova Olonio, che giunge quinto. Settima posizione che va nel lecchese, grazie a Giulio Mascheri (C. S. Cortenova). Il secondo atleta di rappresentativa, Nicolo Morosini (U.S. Rogno), è tredicesimo; diciannovesimo Emanuele Fazzini (Premana). Ancora Valtellina in top 30: sono rispettivamente ventunesimo, ventiduesimo e ventiquattresimo Gabriele Sutti (G.S. Valgerola Ciapparelli), Davide Mazzucchi (A.S. Lanzada) e Federico Bongio (C.S.I. Morbegno).

 

ALLIEVE – Luna Giovannetti (Atl. Valle di Cembra) domina la gara, infliggendo una decina di secondi alla più diretta inseguitrice Katja Pattis (A.S.D. Suedtirol Team Club); la miglior lombarda è la campionessa regionale Paola Poli (Atl. Vallecamonica), autrice di una bella prova che la vede sesta sul traguardo. Brava anche Greta Contessa (G.P. Santi Nuova Olonio), che coglie una prestigiosa ottava piazza. Alle loro spalle, appena fuori dalla top ten, si piazza il duo targato Atl. Valle Brembana, composto da Chiara Begnis e Giulia Benintendi (dodicesima e tredicesima); un’altra coppia di compagne di colori, quella formata da Clara Agostoni e Marta Crippa (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), si prende la quindicesima e la sedicesima posizione. A squadre si mette in luce l’Atl. Valle Brembana, che coglie l’argento per team.

 

ALLIEVI – Finalmente arriva la medaglia anche per qualche atleta lombardo: se il titolo se lo aggiudica Massimiliano Berti (S.A. Valchiese), il podio è completato da un ottimo Matteo Bardea (A.S. Lanzada), che si prende l’argento davanti ad un altro lombardo, Mattia Zen (CUS Insubria), il pigliatutto della categoria cadetti, che non riesce a riconfermarsi campiona anche da U18, ma coglie un comunque importante piazzamento. Sesto posto occupato da Davide Curioni (G.P. Santi Nuova Olonio) e nona piazza per Pietro Gherardi (Atl. Valle Brembana), a completare una top ten che parla, in buona parte, lombardo. Dodicesimo classificato è Marco Salvadori (Atl. Vallecamonica); in top 20 ci sono anche Ionut Puiu (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 14°), Davide Gini (G.P. Valchiavenna, 15°) e i valtellinesi Tommaso Colombini (Pol. Albosaggia), Giovanni Zugnoni (G.P. Santi Nuova Olonio) e Rocco Baldini (Pol. Albosaggia), rispettivamente diciottesimo, diciannovesimo e ventesimo in graduatoria. Così come al femminile, anche qui è una società lombarda ad occupare il secondo gradino del podio: si tratta della Pol. Albosaggia, argento per team U18.

 

Matteo Porro (www.fidal-lombardia.it)

 

 

 

Ecco i piazzamenti di tutti gli atleti della provincia di Sondrio in gara:

CADETTE

9° Alina Scottoni (GS Valgerola)

20° Maria Gusmeroli (GP Talamona)

27° Valentina Tognoni (Pol. Albosaggia)

31° Irene Gusmeroli (GS CSI Morbegno)

36° Rossella Ghilotti (Atl. Alta Valtellina)

39° Greta Ferrari (Pol. Albosaggia)

41° Laura Vola (GS CSI Morbegno)

65° Giulia Pelizzatti (Pol. Albosaggia)

66° Giulia Mari (Pol. Albosaggia)

73° Sofia Mariani (Pol. Albosaggia)

 

CADETTI

4° Francesco Bongio (GS CSI Morbegno)

5° Oliviero Curti (GP Santi)

21° Gabriele Sutti (GS Valgerola)

22° Davide Mazzucchi (AS Lanzada)

24° Federico Bongio (GS CSI Morbegno)

31° Dennis Masa (AS Lanzada)

43° Simone Nani (AS Lanzada)

48° Giovanni Speziale (GS CSI Morbegno)

72° Raoul Fumelli (GS SI Morbegno)

74° Denny Del Vincenzo (AS Lanzada)

79° Alessio Quaini (GS CSI Morbegno)

 

ALLIEVE

8° Greta Contessa (GP Santi)

 

ALLIEVI

2° Matteo Bardea (AS Lanzada)

6° Davide Curioni (GP Santi)

15° Davide Gini (GP Valchiavenna)

18° Tommaso Colombini (Pol. Albosaggia)

19° Giovanni Zugnoni (GP Santi)

20° Rocco Baldini (Pol. Albosaggia)

22° Alessandro Berra (Pol. Albosaggia)

36° Davide Paragoni (GP Santi)

38° Simone Murada (Pol. Albosaggia)

48° Gabriele Panizza (GP Santi)

60° Gabriele Bardea (AS Lanzada)

67° Filippo Giugni (Pol. Albosaggia)